Wikia

Italian Harry Potter Wiki

Sanguemarcio

1 430pagine in
questa wiki
Discussione0
«È una cosa disgustosa da dire a una persona. Come dire sangue sporco. Sangue babbano. È roba da matti.»
Ron Weasley[1]

Sanguemarcio (ing: Mudblood) è un termine dispregiativo rivolto ai Maghi Nati Babbani.

Storia Modifica

Cicatrice 'Mudblood' di Hermione.jpg

La cicatrice sul braccio di Hermione Granger creata da Bellatrix Lestrange che dice 'Mudblood' o in italiano 'Sanguemarcio'

Molte famiglie Purosangue sostengono che la purezza di sangue indichi la loro superiorità rispetto ai Maghi Nati Babbani e rifiutano di socializzare con loro. Sono questi maghi ad usare il termine Sanguemarcio in senso dispregiativo.

Uso dai Nati Babbani Modifica

Nel 1998, Hermione Granger si dichiarava di esser fiera di esser una Nata Babbana.

Errore di traduzione Modifica

Nella prima edizione, il termine inglese "Mudblood" è stato tradotto come "Mezzosangue", lo stesso termine utilizzato per tradurre "Half-Blood". Ciò ha causato molti problemi di comprensione tra i lettori italiani.

Il caso dello stesso vocabolo per indicare due categorie così diverse per tipo e considerazione ha generato non poca confusione tra i lettori, tant'è che non si capisce come in Harry Potter e la Camera dei Segreti, Hermione, la "Mezzosangue" (Mudblood) sia in pericolo ma non Harry, definito anch'egli "Mezzosangue" (Half-Blood). Mentre la versione originale non lascia dubbi al riguardo, i perseguitati sono i Nati Babbani, spregevolmente chiamati Mudblood, non gli Half-Blood, cioè i "veri" Mezzosangue.

L'errore di traduzione si è rivelato ancora più grave con la pubblicazione di Harry Potter e i Doni della Morte, dove la differenza tra il comune Mezzosangue (Half-Blood) e lo "sporco Mezzosangue" (Mudblood) diventa fondamentale, come nel capitolo "La commissione per il Censimento dei Nati-Babbani", dove alcuni maghi Nati Babbani si dichiarano Mezzosangue (Half-Blood) nella speranza di non essere incarcerati o uccisi.

NoteModifica

  1. Harry Potter e la Camera dei Segreti - Capitolo 7: Sussurri e Sanguemarcio