Fandom

Italian Harry Potter Wiki

Richard Harris

1 514pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

Richard St. John Harris (Limerick, 1º ottobre 1930 – Londra, 25 ottobre 2002) è stato un attore, cantautore e regista irlandese. E' noto al pubblico per aver interpretato Albus Silente nei primi due film della saga, scomparendo pochi giorni prima del debutto al cinema di Harry Potter e la Camera dei Segreti.

Biografia

Primi anni

Harris, sesto di nove figli, è nato a Limerick, Irlanda in una famiglia cattolica. I suoi genitori erano Ivan John Harris (1896-?) e Mildred Josephine Harty (1898-?), proprietari di un mulino.

Harris ha studiato presso il Crescent College, dove si è distinto specialmente nel rugby, ma a causa di un principio di tubercolosi è stato costretto a lasciare la carriera sportiva. Dopo il recupero dalla malattia, si trasferì in Inghilterra, paese in cui sperava di diventare regista, ma non trovando corsi di formazione adeguati, nel 1955 si iscrive alla London Academy of Music and Dramatic Art. Dopo aver fallito un'audizione presso la Royal Academy of Dramatic Art, era stato respinto dalla Central School of Speech and Drama, perché all'età di 24 anni fu ritenuto troppo vecchio. Durante gli studi, affittò il piccolo "off-West End" Irving Theatre, dove produsse Winter Journey (The Country Girl), opera di Clifford Odets. Nonostante il successo della critica, gli incassi furono scarsi, e visto che aveva speso tutti i suoi risparmi, Harris rimase senza soldi. Finito senza casa, dormì in un deposito di carbone per sei settimane. Dopo aver completato gli studi, si è unì al Theatre Workshop di Joan Littlewood, compagnia in cui ottenne i primi ruoli in produzioni teatrali del West End, e continuò a frequentare i teatri di tutta la Gran Bretagna per circa un decennio, affinando le sue abilità attoriali.

Carriera

Politicamente di sinistra, fece parte attivamente, negli anni sessanta, del movimento politico-culturale "Free cinema Inghilterra|inglese", fondato dai registi Lindsay Anderson, Tony Richardson (regista)|Tony Richardson e Karel Reisz, insieme ad altri colleghi quali Tom Courtenay, Malcolm McDowell, David Warner, Alan Bates e Vanessa Redgrave e tanti altri.

Il suo debutto cinematografico avvenne in Alive and Kicking, del 1959. Successivamente è apparso sul palcoscenico e in molti film, ed è probabilmente meglio conosciuto per il suo ruolo come Re Artù nel film del 1967 Camelot (film)|Camelot e nel successivo musical rappresentato a Broadway nel 1982.

Nel 1962 recitò accanto a Marlon Brando e Trevor Howard nel film culto Gli ammutinati del Bounty (film 1962)|Gli ammutinati del Bounty.

Tra i suoi film come protagonista, ricordiamo Un uomo chiamato Cavallo, Cassandra Crossing e L'orca assassina. Ha poi partecipato a diversi film anche in Italia tra cui Deserto Rosso, (1964), di Michelangelo Antonioni. Recitò anche in Il senso di Smilla per la neve (film)|Il senso di Smilla per la neve, Il gladiatore e nei primi due episodi della saga di Harry Potter nel ruolo di Albus Silente.

Nel 1971 ha esordito dietro la macchina da presa dirigendo Un uomo in vendita, di cui è stato anche protagonista e sceneggiatore, e che gli valse la candidatura all'Orso d'oro al Festival di Berlino.

Nel 1987 riceve la laurea ad honorem dall'Università di Scranton, dove tenne dei corsi sull'Arte del Teatro.

Nel 2000 è l'imperatore Marco Aurelio ne Il gladiatore.

L'ultimo lavoro di Richard Harris è stato anche l'ultimo film delle Storie della Bibbia, ovvero San Giovanni - L'apocalisse, per la regia di Raffaele Mertes. Nel film egli interpreta l'ultraottuagenario Giovanni apostolo ed evangelista, il quale avrà il compito di scrivere ciò che Gesù gli rivelerà. Quel libro è oggi conosciuto come Apocalisse.

Per molti anni Harris ebbe problemi di alcolismo e di abuso di droga fino al 1981, anno in cui si disintossicò "rifugiandosi" alle Bahamas dove possedeva una casa e dove riscoprì la fede religiosa; lì scrisse anche una raccolta di poesie e racconti contenute nel libro Honor Bound.

Morte

Da tempo affetto dal linfoma di Hodgkin[1], Richard Harris muore il 25 ottobre 2002, all'età di 72 anni[2], dopo aver passato gli ultimi tre giorni in coma[3], due settimane e mezzo prima della première americana di Harry Potter e la camera dei segreti (film)|Harry Potter e la camera dei segreti. Il corpo è stato cremato, e le sue ceneri sono state sparse alle Bahamas.

È stato grande amico dell'attore Peter O'Toole e per qualche tempo si vociferò che fosse proprio O'Toole l'attore destinato a sostituirlo nella serie di Harry Potter[4]. Successivamente, venne scelto l'attore irlandese Michael Gambon[5]. Il 30 settembre 2006, Manuel Di Lucia, un amico di lunga data dell'attore, commissionò allo scultore Seamus Connolly la costruzione di una statua in bronzo a grandezza naturale raffigurante Harris, all'età di diciotto anni, mentre gioca a tennis. La scultura, svelata da Russell Crowe, si trova a Kilkee, in Irlanda[6].

Un'altra statua a grandezza naturale di Richard Harris, raffigurante il suo Re Artù nel film Camelot, è stata realizzata nel centro di Limerick, la sua città natale. Lo scultore di questa statua è l'irlandese Jim Connolly, laureato alla Limerick School of Art and Design[7]

Ai Premi BAFTA 2009, Mickey Rourke durante la premiazione come migliore attore, ha dedicato il suo premio a Harris, dichiarando:

Vorrei dedicare questo premio ad un mio grande amico e attore che non è più qui, ma il cui spirito e talento vivono ancora: il grande Richard Harris.
Mickey Rourke[8]

Vita privata

Dal 1957 al 1969 è stato sposato con Elizabeth Rees-Williams da cui ha avuto tre figli: il regista Damian Harris|Damian e gli attori Jared Harris e Jamie Harris.

Dal 1974 al 1982 è stato sposato con Ann Turkel. Ebbe in tutto quattro nipoti.

Filmografia

Cinema

  • Alive and Kicking, regia di Cyril Frankel (1959)
  • Il fronte della violenza (Shake Hands with the Devil), regia di Michael Anderson (regista)|Michael Anderson (1959)
  • I giganti del mare (The Wreck of the Mary Deare), regia di Michael Anderson (regista)|Michael Anderson (1959)
  • I cospiratori (film 1960)|I cospiratori (A Terrible Beauty), regia di Tay Garnett (1960)
  • La pattuglia dei 7 (The Long and the Short and the Tall), regia di Leslie Norman (1961)
  • I cannoni di Navarone (The Guns of Navarone), regia di J. Lee Thompson (1961)
  • Gli ammutinati del Bounty (film 1962)|Gli ammutinati del Bounty (Mutiny on the Bounty), regia di Lewis Milestone e Carol Reed (1962)
  • Io sono un campione (This Sporting Life), regia di Lindsay Anderson (1963)
  • Deserto rosso, regia di Michelangelo Antonioni (1964)
  • I tre volti, regia di Michelangelo Antonioni, Mauro Bolognini e Franco Indovina (1965)
  • Sierra Charriba (Major Dundee), regia di Sam Peckinpah (1965)
  • Gli eroi di Telemark (The Heroes of Telemark), regia di Anthony Mann (1965)
  • La Bibbia (film 1966)|La Bibbia (The Bible: In the Beginning...), regia di John Huston (1966)
  • Hawaii (film)|Hawaii, regia di George Roy Hill (1966)
  • Camelot (film)|Camelot, regia di Joshua Logan (1967)
  • Caprice - La cenere che scotta (Caprice), regia di Frank Tashlin (1967)
  • I cospiratori (The Molly Maguires), regia di Martin Ritt (1970)
  • Un uomo chiamato Cavallo (A Man Called Horse), regia di Elliot Silverstein (1970)
  • Cromwell (film)|Cromwell, regia di Ken Hughes (1970)
  • Un uomo in vendita (Bloomfield), regia di Richard Harris (1971)
  • Uomo bianco, va' col tuo dio! (Man in the Wilderness), regia di Richard C. Sarafian (1971)
  • La rossa ombra di Riata (The Deadly Trackers), regia di Barry Shear e Samuel Fuller (1973)
  • Attento sicario: Crown è in caccia (99 and 44/100% Dead), regia di John Frankenheimer (1974)
  • Juggernaut (film)|Juggernaut, regia di Richard Lester (1974)
  • Echi di una breve estate (Echoes of a Summer), regia di Don Taylor (1976)
  • Robin e Marian (Robin and Marian), regia di Richard Lester (1976)
  • La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo (The Return of a Man Called Horse), regia di Irvin Kershner (1976)
  • Cassandra Crossing (The Cassandra Crossing), regia di George P. Cosmatos (1976)
  • Gulliver nel paese di Lilliput (Gulliver's Travels), regia di Peter R. Hunt (1977)
  • L'orca assassina (Orca), regia di Michael Anderson (regista)|Michael Anderson (1977)
  • Appuntamento con l'oro (Golden Rendezvous), regia di Ashley Lazarus e Freddie Francis (1977)
  • I 4 dell'Oca selvaggia (The Wild Geese), regia di Andrew V. McLaglen (1978)
  • Gli sciacalli dell'anno 2000 (The Ravagers), regia di Richard Compton (1979)
  • Il gioco degli avvoltoi (A Game for Vultures), regia di James Fargo (1979)
  • Un uomo chiamato uomo (The Last Word), regia di Roy Boulting (1980)
  • Tarzan, l'uomo scimmia (film 1981)|Tarzan, l'uomo scimmia (Tarzan, the Ape Man), regia di John Derek (1981)
  • Ricordati Venezia (Your Ticket Is No Longer Valid), regia di George Kaczender (1981)
  • Scontro al vertice (Highpoint), regia di Peter Carter (1980)
  • Shunka Wakan - Il trionfo di un uomo chiamato Cavallo (Triumphs of a Man Called Horse), regia di John Hough (1983)
  • L'avventura di Martin (Martin's Day), regia di Alan Gibson (1985)
  • Trappola diabolica, regia di Bruno Mattei e Claudio Fragasso (1988)
  • Mack the Knife, regia di Menahem Golan (1989)
  • Il re del vento (King of the Wind), regia di Peter Duffell (1990)
  • Il campo (The Field), regia di Jim Sheridan (1990)
  • Giochi di potere (Patriot Games), regia di Phillip Noyce (1992)
  • Gli spietati (Unforgiven), regia di Clint Eastwood (1992)
  • Silent Tongue, regia di Sam Shepard (1993)
  • Ricordando Hemingway (Wrestling Ernest Hemingway), regia di Randa Haines (1994)
  • Savage Hearts, regia di Mark Ezra (1995)
  • Terra amata (film)|Terra amata (Cry, the Beloved Country), regia di Darrell Roodt (1995)
  • Trojan Eddie, regia di Gillies MacKinnon (1996)
  • Il senso di Smilla per la neve (film)|Il senso di Smilla per la neve (Smilla's Sense of Snow), regia di Bille August (1997)
  • Fra odio e amore (This Is the Sea), regia di Mary McGuckian (1997)
  • Il barbiere di Siberia (Sibirskiy tsiryulnik), regia di Nikita Mikhalkov (1998)
  • Upright Affair, regia di Dante Marraccini (1998)
  • To Walk with Lions, regia di Carl Schultz (1999)
  • Grizzly Falls - La valle degli orsi, regia di Stewart Raffill (1999)
  • Il gladiatore (Gladiator), regia di Ridley Scott (2000)
  • My Kingdom, regia di Don Boyd (2001)
  • Harry Potter e la pietra filosofale (film)|Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter and the Sorcerer's Stone), regia di Chris Columbus (2001)
  • The Pearl, regia di Alfredo Zacarías (2001) - cameo
  • Montecristo (The Count of Monte Cristo), regia di Kevin Reynolds (2002)
  • Harry Potter e la camera dei segreti (Harry Potter and the Chamber of Secrets), regia di Chris Columbus (2002)
  • La profezia di Kaena (Kaena: La prophétie), regia di Chris Delaporte e Pascal Pinon (2002) - voce

Televisione

  • ITV Play of the Week - serie TV, 1 episodio (1958)
  • ITV Television Playhouse - serie TV, 1 episodio (1958)
  • The DuPont Show of the Month - serie TV, 1 episodio (1958)
  • Armchair Theatre - serie TV, 1 episodio (1960)
  • Art Carney Special - serie TV, 1 episodio (1960)
  • The Snow Goose, regia di Patrick Garland - film TV (1971)
  • Camelot (film 1982)|Camelot, regia di Marty Callner - film TV (1982)
  • L'ispettore Maigret (film 1988)|L'ispettore Maigret (Maigret), regia di Paul Lynch - film TV (1988)
  • Abramo (miniserie televisiva)|Abramo (Abraham), regia di Joseph Sargent - miniserie TV (1993)
  • The Great Kandinsky, regia di Terry Winsor - film TV (1995)
  • The Hunchback, regia di Peter Medak - film TV (1997)
  • San Giovanni - L'apocalisse, regia di Raffaele Mertes - film TV (2000)
  • Bette - serie TV, 1 episodio (2001)
  • Giulio Cesare (Julius Caesar), regia di Uli Edel - miniserie TV (2002)

Regista e sceneggiatore

  • Un uomo in vendita (Bloomfield, 1971)

Produttore esecutivo

  • La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo (The Return of a Man Called Horse), regia di Irvin Kershner (1976)
  • Echi di una breve estate (Echoes of a Summer), regia di Don Taylor (1976)

Riconoscimenti

Premio Oscar

  • Premi Oscar 1963|Nomination al miglior attore per Io sono un campione
  • Premi Oscar 1990|Nomination al miglior attore per Il campo

Golden Globe

  • Golden Globe 1968 per il miglior attore in un film commedia o musicale per Camelot
  • Golden Globe 1990 per il miglior attore in un film drammatico per Il campo

Festival di Cannes

  • 1963 - Premio miglior attore per Io sono un campione

Grammy Award

  • 1973 - Best Spoken Word Recording per Jonathan Livingston Seagull
  • 1968 Nominated – Album of the Year per A Tramp Shining
  • 1968 Nominated – Contemporary Pop Male Vocalist per MacArthur Park
  • 1975 Nominated – Best Spoken Word, Documentary or Drama Recording per The Prophet

Doppiatori italiani

Nelle versioni in Lingua italiana|italiano dei suoi film, Richard Harris è stato doppiato da:

  • Gianni Musy ne Gli spietati, Ricordando Hemingway, Il barbiere di Siberia, Il gladiatore, Harry Potter e la pietra filosofale, Montecristo, Harry Potter e la camera dei segreti, San Giovanni - L'Apocalisse, Giulio Cesare, Movies 100
  • Sergio Graziani in Sierra Charriba, Gli eroi di Telemark, Cassandra Crossing, L'orca assassina, Tarzan, l'uomo scimmia, Giochi di potere
  • Giuseppe Rinaldi in Deserto rosso, Hawaii, Caprice - La cenere che scotta
  • Renato Turi ne I giganti del mare, Gli ammutinati del Bounty
  • Gigi Proietti in Camelot, Un uomo chiamato Cavallo
  • Renato Mori ne I cospiratori (1970), La vendetta dell'uomo chiamato Cavallo
  • Renzo Palmer in Cromwell, Uomo bianco, va' col tuo dio!
  • Pino Colizzi in Api selvagge, I 4 dell'Oca selvaggia
  • Glauco Onorato ne Il fronte della violenza
  • Sergio Tedesco ne I cannoni di Navarone
  • Enrico Maria Salerno ne I tre volti
  • Giorgio Piazza ne La Bibbia
  • Adalberto Maria Merli ne La rossa ombra di Riata
  • Emilio Cigoli in Juggernaut
  • Luciano Melani in Robin e Marian
  • Sandro Iovino in Trappola diabolica
  • Sergio Fiorentini in Abramo
  • Sergio Rossi (attore)|Sergio Rossi ne Il senso di Smilla per la neve
  • Antonio Colonnello ne Grizzly Falls - La valle degli orsi

Discografia

Album in studio

  • Camelot (1967)
  • A Tramp Shining (1968)
  • The Yard Went on Forever (1968)
  • The Richard Harris Love Album (1970)
  • My Boy (1971)
  • Slides (1972)
  • Tommy (1972)
  • Jonathan Livingston Seagull (1973)
  • His Greatest Performances (1973)
  • I, in the Membership of My Days (1974)
  • The Prophet (1974)
  • Camelot (1982)
  • Mack The Knife (1989)
  • The Webb Sessions 1968-1969 (1996)
  • MacArthur Park (1997)
  • The Apocalypse (2004)

Compilation

  • Camelot (1977)
  • Mack the Knife (1989)
  • Tommy (1980)
  • Camelot (1993)
  • A Tramp Shining (1993)
  • The Prophet (1995)
  • Slides/My Boy (2005) - doppio disco
  • My Boy (2006)
  • Man of Words Man of Music The Anthology 1968-1974 (2008) - doppio disco

Singoli

  • Here in My Heart (1963)
  • MacArthur Park (1968)
  • One of the Nicer Things (1969)
  • What a Lot of Flowers (1969)
  • Fill the World With Love (1969)
  • Ballad of A Man Called Horse (1970)
  • Morning of the Mourning for Another Kennedy (1970)
  • Go to the Mirror (1971)
  • My Boy (1971)
  • Turning Back the Pages (1972)
  • Half of Every Dream (1972)
  • Trilogy (Love, Marriage, Children) (1974)
  • The Last Castle (1976)
  • Lilliput (1977)

Note

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale