FANDOM


La Purezza di sangue, alla quale ci si può riferire anche parlando dello status di sangue, è un concetto del Mondo della Magia che distingue tra gli alberi genealogici che hanno diversi livelli di membri dotati di magia. Questo porta spesso al risultato che nascano dei pregiudizi verso quelle persone che hanno un più elevato numero di Babbani all'interno della propria famiglia. La società magica si considera di solito una cosa a parte e superiore rispetto alla società dei babbani, che non è connessa con la magia. Come Sirius Black disse a Harry Potter, quasi tutti i maghi hanno Babbani nel loro albero genealogico, anche se alcuni dichiarano non sia così. Il concetto ebbe un ruolo fondamentale durante la Prima e la Seconda Guerra dei Maghi.

Purosangue

LuciusMalfoy

Lucius Malfoy, un mago purosangue e un Mangiamorte

I Purosangue sono maghi nelle cui famiglie non sono presenti degli antenati Babbani; o al massimo che si sono convinti di di non averne eliminando i maghi non purosangue dal loro albero genealogico. Può anche essere che un mago venga considerato Purosangue perchè ha tutti i nonni maghi, ma i più estremisti chiedono una discendenza magica più lunga. Così qualcuno potrebbe considerare i figli di Harry e Ginny Potter dei purosangue, perchè i nonni - James e Lily Potter e Arthur e Molly Weasley - erano maghi e streghe. Altri invece li considererebbe Mezzosangue perchè la nonna paterna era una nata babbana, il che indicherebbe antenati babbani.

Molti Purosangue si considerano i "veri" maghi, o comunque un'elité. A volte disdegnato i maghi con un differente status di sangue dal loro e i babbani, alcuni addirittura sostengono che i Nati Babbani non dovrebbero essere ammessi ad Hogwarts in quanto considerale degli indegni e dei ladri, poiché hanno la colpa, secondo le credenze, di aver rubato la magia ai maghi.



I maghi Purosangue che non credono nella loro superiorità vengono definiti dai Purosangue estremisti "traditori del sangue". Esempi di traditori del sangue erano James Potter , l'intera famiglia Weasley, Sirius Black  e Horace Lumacorno

Mezzosangue

HarryPotter5

Harry Potter, un mago mezzosangue

Le famiglie con membri maghi e babbani vengono chiamate Mezzosangue. Vista la dominanza del gene magico, i bambini che hanno almeno un genitore mago saranno a loro volta maghi, nel senso che se nasce un bambino senza abilità magiche da un genitore babbano e da un mago è considerato un magonò, non un babbano. Durante gli anni '90, la maggior parte della popolazione magica era mezzosangue.

Gli antenati di un mezzosangue possono essere:

Il termine può essere considerato un insulto a seconda del contesto in cui viene usato. Walburga Black, per esempio, era una fervente credente della supremazia purosangue, e il suo ritratto al N°12 di Grimmauld Place, spesso gridava "zozzi mezzosangue" e altri insulti a chiunque gli passava davanti, indiscriminatamente, tanta era la sua ossessione. Anche Bellatrix Lestrange insultò Harry Potter e Severus Piton per i loro status di sangue.

Alcuni Mezzosangue hanno pregiudizi verso quei maghi che hanno antenati babbani, indipendentemente da se li abbiano loro stessi o no, a volte aggrappandosi alla loro eredità magica. Lord Voldemort, figlio di una strega purosangue e di un babbano, incarna perfettamente questa situazione. Lui odia i Babbani e i Nati Babbani e invece ha grande stima del suo status di Erede di Serpeverde.

Nati babbani

Hermione Granger uniforme

Hermione Granger è una nata babbana

Chi nasce in una famiglia babbana ma ha delle capacità magiche è chiamato appunto Nato Babbano. In Inghilterra, questi frequentano Hogwarts, visto che in altre scuole, come Durmstrang, non sarebbero accettati. Salazar Serpeverde ebbe degli scontri con gli altri Fondatori perchè voleva che fosse appricato lo stesso tipo di regola anche a Hogwarts.

Le persone che hanno questo tipo di pregiudizi verso i Nati Babbani e le loro famiglie, si riferiscono a questi maghi chiandoli "Sporchi Sanguemarcio", un termine davvero offensivo che indica che quell'individuo è sporco e di status inferiore. Chi discrimina i nati babbani crede che non si meritino la magia e che dovrebbero essere esclusi dal Mondo della Magia, anche se in realtà i Nati Babbani hanno lo stesso talento dei maghi degli altri status di sangue.

Quando il Ministero della Magia finì sotto il diretto controllo di Lord Voldemort durante la Seconda Guerra dei Maghi, cominciò a fare cattiva propaganda verso i nati babbani, sotto l'autorità di Dolores Umbridge. I nati babbani erano anche costretti a registrarsi presso la Commissione per il Censimento dei Nati Babbani, che li accusava di possedere doti magiche solo perchè avevano rubato la bacchetta e quindi venivano scortati ad Azkaban. Tutto questo ebbe fine quando Voldemort fu sconfitto e il Ministero rimosso

Maghinò

I Maghinò sono quegli individiui, appartenenti a una famiglia di maghi, che non presentano alcuna abilità magica.
Argus Filch
Un esempio è Argus Gazza, che ne è così imbarazzato da mascherarlo agli studenti e studiando magia, infruttuosamente, nel suo tempo libero. Un altro esempio è Arabella Figg, che invece non sembra particolarmente preoccupata dal fatto di non avere abilità magiche. I Maghinò sembrano comunque molto più in contatto con il Mondo della Magia che con il mondo dei Babbani.

I Maghinò sono guardati con disdegno da molti maghi e streghe. Anche da una famiglia come i Weasley, che non hanno nessun problema con Babbani e Nati Babbani, sono imbarazzati da avere in famiglia un cugino che lavora come ragioniere. La famiglia di Neville Longbottom era turbata dalla prospettiva che lui potesse essere un magonò, e quando era bambino cercarono in tutti i modi di fargli fare delle magie involontarie.

I Maghinò sono in grado di usare i congegni magici, come il detentore, ma non sono in grado di utilizzare la bacchetta, che invece richiede delle doti magiche sviluppate pienamente.

Ibridi

Gli Ibridi sono degli umani che hanno almeno un genitore non umano, ma anche streghe e maghi con una antenato più antico non umano vengono comunque
Olympe Maxime
considerati degli ibridi.
Fleur Delacour uniforme

Fleur

Sono molti rari da incontrare e possiedono capacità di entrambe le speci, come la capacità di usare la magia o la resistenza agli incantesimi dei mezzi giganti. Pregiudizi verso gli ibridi sono piuttosto comuni nel Mondo della Magia, che in generale è intollerante verso i non umani.

"Ibrido" può anche essere un insulto. Si sa che è molto offensivo se rivolto a un Centauro,
Hagrid3
forse e soprattutto perchè non è corretto: i Centauri sono già di per se una razza non umana piuttosto che un ibrido tra due speci.


Filius Vitious
Tipi di ibridi conosciuti



Mondo della Magia.

Essere un Purosangue è una caratteristica non comune, e il loro numero continua a diminuire. Questo sembra in continuità con il fatto che nuove famiglie entrino nel Mondo della Magia visto che molti bambini che non hanno una discendenza magica possiedono invece le abilità richieste, e come risultato le famiglie con una lunga discendenza purosangue sono molto rare. Per mantenere il loro "status purosangue", accadeva che all'interno della Casata dei Black e della Famiglia Gaunt ci si sposasse tra cugini, con una più probabile insorgenza di malattie mentali. Queste stesse famiglie tendono ad allontanare quei membri che accettano i Babbani o i Nati Babbani nelle loro vite. Tanto che vengono chiamati "Traditori del loro sangue". Ad esempio, i Black avevano l'abitudine di bruciare via l'immagine di questi parenti dall'arazzo dell'albero genealogico di famiglia.



Dietro le quinte

La J.K. Rowling disse che la logica della purezza del sangue magico è in piccola parte simile a quella usata dai nazisti per stabilire il sangue "ariano" e il sangue "giudeo". Si espresse chiaramente a riguardo con queste parole:

I termini "purosangue", "mezzosangue" e "nato babbano" sono stati coniati da persone a cui importa questa distinzione, e che esprimono i loro pregiudizi generatori. Per quanto riguarda uno come Lucius Malfoy, per esempio, un Nato Babbano è "colpevole" quanto un Babbano. Quindi Harry è considerato solo un "mezzo" mago, a causa dei suoi nonni materni. Se si pensa che questo sia assurdo, bisogna allora dare un'occhiata alle tabelle usate dai Nazisti per classificare il sangue "ariano" e il sangue "giudeo". Sono stata al museo dell'Olocausto di Washington quando avevo già ideato la distinzione tra Purosangue, Mezzosangue e Babbano. Fui realmente spaventata quando scoprii che i nazisti usarono la stessa deformata logica dei Mangiamorte: secondo la loro propaganda, un unico genitore giudeo "inquinava" il sangue.

La scrittrice sosteneva quindi di aver scoperto che i nazisti sotto il loro regime usavano lo stesso criterio dei Mangiamorte per stabilire l'"arianità" di una persona, ovvero che per loro bastasse la presenza anche di un solo parente ebreo per inquinare il sangue dell'intero ramo familiare. Allo stesso modo per gli ideali dei Mangiamorte bastava solamente un antenato non purosangue per rendere i suoi discendenti dei Mezzosangue. (E' da precisare comunque che il nazionalsocialismo non abbia nulla a che vedere con i Mangiamorte ne col purismo magico, essendo essi ideali molto differenti e contrastanti e avendo tipi di discriminazione che interessano classi sociali o etnie assai diverse)

La Rowling creò i Mangiamorte e l'immaginario "razzismo magico" nel suo universo inventato perchè voleva mostrare quanto la discriminazione, il pregiudizio e il razzismo potessero causare stragi e guerre, e portare quindi morte e conflitto nella società.