Fandom

Italian Harry Potter Wiki

Minerva McGranitt

1 507pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Minerva McGonagall (precedentemente Minerva McGranitt) è una Strega. 

Biografia

Infanzia

Nata il 4 ottobre 1935, Minerva fu la primogenita di Robert McGonagall, un sacerdote presbiteriano scozzese e Babbano, e Isobel McGonagall, una strega. Isobel non disse a suo marito di essere una strega fino a quando Minerva cominciò a mostrare segni della sua magia.

Una notte, Isobel disse la verità al marito. L'amore resistette, ma la fiducia tra i genitori si era spezzata e Minerva, bambina coraggiosa e osservatrice, lo constatò con tristezza. I McGonagall ebbero altri due figli, entrambi maschi; tutti e due mostrarono, a tempo debito, capacità magiche. Minerva aiutò la madre a spiegare a Malcolm e Robert Junior che non dovevano sbandierare la loro magia ai quattro venti e l'aiutò anche a nascondere al padre gli incidenti e gli imbarazzi che la magia dei fratelli suscitava di tanto in tanto.

Educazione a Hogwarts

Grif.jpg
La notte del suo Smistamento, si rivelò una Testurbante. Dopo cinque minuti e mezzo il Cappello Parlante, che aveva tentennato fra Corvonero e Grifondoro, collocò Minerva in quest'ultima Casa.

Mano a mano che il corso dei suoi studi progrediva, la ragazza dimostrò di aver ereditato sia le abilità della madre che il severo senso morale del padre. La carriera scolastica di Minerva si sovrappose per due anni con quella di Pomona Sprout, successivamente direttrice della Casa di Tassofrasso. Da allora le due donne godettero sempre di ottimi rapporti. Altra compagna di scuola di Minerva fu Augusta Paciock, nonna di Neville, lo si intuisce quando nel sesto libro Minerva scopre che Augusta ha scoraggiato il nipote a iscriversi al corso di Incantesimi, la McGranitt invece lo spinge a iscriversi ricordandogli che sua nonna diceva così solo perché non aveva lei stessa ottenuto il GUFO di incantesimi.

Sotto la guida ispiratrice del suo insegnante di Trasfigurazione, Albus Silente, Minerva era diventata un Animagus; la sua forma animale e i suoi tratti distintivi (gatto soriano, segni di occhiali squadrati attorno agli occhi) furono debitamente annotati nel Registro degli Animagi del Ministero della Magia.

Al termine degli studi Minerva McGonagall dovette abbandonare il Quidditch, ma la sua innata competitività la portò a interessarsi appassionatamente ai successi della squadra della sua Casa e a tenere gli occhi aperti sui nuovi talenti del Quidditch.

Crepacuore

Subito dopo essersi diplomata a Hogwarts, Minerva fece ritorno alla canonica per passare un'ultima estate con la sua famiglia, prima di partire alla volta di Londra, dove l'aspettava un posto al Ministero della Magia (Ufficio Applicazione della Legge sulla Magia). Durante questi mesi, Minerva si innamorò del Babbano Dougal McGregor. Prima che uno dei due se ne potesse accorgere, Dougal si ritrovò in ginocchio in un campo arato a chiederle la mano, e Minerva gli stava già dicendo di sì.

Ma Minerva era consapevole del tipo di matrimonio che avrebbe avuto se avesse sposato Dougal, perché l'aveva già vissuto sulla propria pelle. Sarebbe stata la fine di tutti i suoi sogni; avrebbe significato dover mettere sotto chiave la bacchetta, insegnare ai propri figli a mentire, forse addirittura al loro stesso padre. Non si illudeva che Dougal l'avrebbe seguita a Londra, dove lei avrebbe lavorato ogni giorno al Ministero. Lui non vedeva l'ora di ereditare la fattoria del padre.

Il giorno dopo, la mattina presto, Minerva sgattaiolò via da casa dei suoi genitori e andò a dire a Dougal che aveva cambiato idea, che non poteva più sposarlo. Sapendo bene che se avesse violato lo Statuto di Segretezza avrebbe perso il lavoro al Ministero – ragione per cui stava rompendo con Dougal – Minerva non poté nemmeno dargli una buona spiegazione per i suoi mutati sentimenti. Lo lasciò devastato e partì per Londra tre giorni dopo.
40.png

Minerva in Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2.

Prima Guerra dei Maghi

Durante la Prima Guerra dei Maghi continuò ad insegnare a Hogwarts. Dopo la morte dei genitori di Harry Potter, assistette al momento in cui Harry viene lasciato sulla soglia della casa dei suoi zii ancora in fasce affinché lo allevassero come un figlio.[2]
38.jpg

Fra le Guerre

Proteggere la Pietra Filosofale

Per proteggere la Pietra Filosofale, Minerva (assieme al Professor Severus Piton) creò una scacchiera gigantesca quasi inaccessibile. Per passare alla camera successiva, si deve giocare a scacchi, con un gran rischio di morire.

La seconda apertura della Camera dei Segreti

All’inizio del 1992, Minerva inviò una lettera di reclamo alle famiglie di Harry Potter e Ron Weasley, per aver fatto infuriare il Platano Picchiatore e per essere stati visti dai Babbani volare a bordo della macchina volante del Sig. Weasley, visto che avevano perso l’Hogwarts Express a causa dello stregamento di Dobby della barriera che conduce al Binario 9 ¾ nella stazione di King’s Cross, per evitare che Harry Fosse andato a scuola.

Successivamente, Minerva fu presente alla riapertura della Camera dei Segreti e, assieme al resto del corpo docenti, cercarono di fare qualcosa per mettere in salvo gli studenti.

Nelle ultime settimane di quell’anno scolastico, Minerva prese le veci di Preside di Hogwarts, in quanto Albus Silente, fu temporaneamente, sotto l’influenza di Lucius Malfoy, sospeso dal suo incarico dal Ministero della Magia, visto che non riusciva a fermare gli attacchi nei confronti degli studenti.

Quando Ginny Weasley venne in seguito portata nella Camera dei Segreti, Minerva fu disperata al pensiero che si stava avvicinando l’effettiva fine di Hogwarts.

Nonostante tutto, quando il mostro della Camera fu finalmente sconfitto, Silente tornò nella scuola e Minerva riprese in mano il suo solito incarico da insegnate di Trasfigurazione.

La fuga di Sirius Black

L’estate del 1993 vide la fuga di Sirius Black da Azkaban. Quando a Settembre la scuola iniziò, Minerva constatò gli effetti negativi che avevano i dissennatori messi come guardia al castello sugli studenti, in particolar modo su Harry Potter. Inoltre, autorizzò Hermione Granger ad utiliazzre un gira tempo datole da lei stessa per seguire tutte le materie facoltative contemporaneamente.

All’inizio dell’anno, quando la McGonagall dimostrò la sua traformazione in animagus alla prima lezione di Trasfigurazione a quelli del terzo anno, rimase sorpresa dal fatto che nessuno rimase sorpreso.  Quando Hermione le spiegò quello che successe a Divinazione l’ora precedente, Minerva afferrò il concetto e chiese alla classe chi secondo la Cooman quell’anno sarebbe dovuto morire. Harry alzò la mano e lei lo assicrò dicendo che la prof di divinazione prevede la morte di uno studente ogni anno e fino ad ora, nessuna delle sue predizione si è avverata. Inoltre esprime la sua contrarietà nei confronti di Divinazione, essendo la branca della magia più imprecisa di tutte.

Dopo che Black attaccò la Signora Grassa, la McGonagall tentò di spiegare ad Harry che  egli era lì per lui, ma il ragazzo non la fece finire di parlare dicendole che il Sig. Weasley gli aveva gà detto tutto.

Successivamente, quando Sirius Black riuscì ad entrare nella Torre di Griffondoro grazie al foglietto con su scritte le parole d’ordine di Neville Longbottom, portatogli a lui da Grattastinchi, Minerva decise di dare a Neville una punizione e scrisse un reclamo a sua nonna.

Quando Harry ricevette come dono la sua Firebolt, la McGranitt dovette confiscargliela per esaminarla, in quanto credeva che fosse stata inviata da Black ed in precedenza stregata.

Durante l’incontro di Quiddith Griffondoro contro Corvonero, la McGongall scoprì Malfoy, Flitt, Tiger e Goyle impersonare dei dissennatori per far perdere la concentrazione ad Harry e quindi evitare che lui prendesse il boccino d’oro. Così decise che avrebbe tolto 50 punti a Serpeverde e mise il quartetto in punizione.

Nella finale del torneo di Quiddith, Minerva si mise a piangere all’insaputa che dopo 7 anni, finalmente la coppa fu vinta da Griffondoro.

Il Calice di Fuoco

Durante il banchetto di inizio anno a Hogwarts nel 1994 Minerva rimproverò Silente, che stava iniziare a raccontare una barzelletta a Fred Weasley, poi, durante lo svolgimento delle lezioni non volle dire a George Weasley delle informazioni sulle inscrizioni per il Torneo Tremaghi.

Rimase poi sgomentata nel vedere il nome di Harry Potter uscire dal Calice di Fuoco ma sostenette il ragazzo e si complimentò con lui alla fine della prima prova.

Curiosità

Informazione Cinematografica

Nei film, il ruolo di Minerva McGonagall è interpretato da Dame Maggie Smith, doppiata da Paola Mannoni per la versione italiana.

Note

Inoltre su Fandom

Wiki a caso