Fandom

Italian Harry Potter Wiki

Harry Potter e la Camera dei Segreti

1 507pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.


Harry Potter e la Camera dei Segreti è il secondo dei sette capitoli della saga letteraria Harry Potter, che narra le avventure del secondo anno di Harry alla scuola di Hogwarts. Il libro è stato pubblicato nel 1998, con il titolo originale di Harry Potter and the Chamber of Secrets in Inghilterra, per poi essere pubblicato in Italia nel 1999.

Dedica

«A Séan P.F. Harris,
artista della fuga
e amico dei temporali.»

— Incipit di Harry Potter e la camera dei segreti.

Trama

Capitolo 1: Il Peggior Compleanno

«Niente biglietti d'auguri, niente regali e, per giunta, avrebbe trascorso la serata a far finta di non esistere.»
— Narratore

Dopo la fine dell'anno scolastico, Harry trascorre un intero mese senza avere, suo malgrado, alcun contatto con il mondo esterno: non ha infatti ricevuto alcuna lettera dai suoi amici e gli zii fanno il possibile per nasconderlo agli occhi dei vicini, nascondendogli tutto il materiale scolastico e non permettendogli di fare alcun riferimento al mondo magico. Il giorno del suo compleanno, il 31 luglio, è un giorno molto importante per i Dursley, ovviamente non per la ricorrenza ma per l'arrivo a cena di un ricco costruttore con la moglie durante la quale Harry sarebbe dovuto rimanere chiuso in camera senza dar segno della propria esistenza. All'ora prestabilita, Harry si precipita in camera sua scoprendo la presenza di una creatura estranea.

Capitolo 2: L'Avvertimento di Dobby 

Dobby2.jpg

Dobby

«Ma Dobby è venuto per proteggere Harry Potter, per avvertirlo, anche se poi gli toccherà chiudersi le orecchie nello sportello del forno... Harry Potter non deve tornare a Hogwarts»
Dobby

La creatura è un piccolo elfo domestico, vestito con un misero straccio marrone, dagli enormi occhi verdi sporgenti. L'elfo si presenta come Dobby e riferisce ad Harry di avere un'importante notizia da riferirgli, interrompendosi più volte commosso per la gentilezza di Harry, abituato com'è ad essere trattato da schiavo dai suoi padroni; Dobby riferisce ad Harry l'esistenza di un pericolo mortale ad Hogwarts e cerca invano di convincerlo a non tornare alla scuola di magia. Harry, scoprendo che Dobby aveva anche intercettato le sue lettere per indurlo a non tornare, rifiuta e Dobby, in un estremo tentativo di convincerlo, si reca nella cucina e pratica un Incantesimo di Librazione sul dolce che aveva preparato zia Petunia, facendolo spiaccicare sul pavimento.

Pochi minuti dopo, una lettera arriva alla Casa dei Dursley, ricordando a Harry che non è permesso fare la magia fuori della scuola. Leggendola, zio Vernon scopre la verità e constringe a Harry di passare il resto dell'estate nella sua camera. Il giorno dopo, un uomo viene a mettere le sbarre alla finestra della camera di Harry.

Quando tutto sembra perduto, durante la notte, Harry vede Ron, Fred e George Weasley, a bordo di una Ford Anglia volante, fuori dalla finestra inferriata della stanza.

Capitolo 3: La Tana

«Questa è la casa più bella dove sia mai stato»
Harry Potter

I tre Weasley sono venuti per liberare Harry, dopo che lui non aveva potuto rispondere alle loro lettere. Riescono a togliere le sbarre dalla finestra tirandole con la macchina. Fred e George entrano dalla finestra ed aprono la camera con una forcina da capelli per andare a prendere tutto il materiale scolastico; ma quando l'impresa pare compiuta, Edvige sveglia i Dursley e zio Vernon fa del suo meglio per impedire ad Harry di fuggire afferrandolo a mezz'aria, ma i Weasley riescono a salvare Harry e a partire verso la Tana, la loro casa.

Durante il viaggio, dopo che Harry riferisce di Dobby a Ron ed ai gemelli, questi ipotizzano che Dobby sia stato mandato da qualcuno per una mera burla, probabilmente dai Malfoy. Giunti alla Tana, i Weasley cercano di non farsi scoprire dalla madre, a cui non hanno riferito di essere andati nottetempo a prendere Harry con una macchina truccata, ma lei li scopre comunque e li rimprovera aspramente, pur felice di incontrare Harry. Durante la colazione, Harry rincontra Ginny, che mostra evidenti segni di una cotta per lui.

Dopo la colazione, Molly ordina a Fred, George e Ron di degnomizzare il giardino. I ragazzi lo fanno, ignorando il metodo suggerito dal libro Guida alla disinfestazione domestica, di Gilderoy Lockhart. Harry lo fa volontariamente, trovandolo molto divertente. Arthur, il padre di Ron e gli altri, torna a casa e viene ripreso da Molly per aver creato la macchina volante.

Capitolo 4: Il Ghirigoro

(precedentemente Alla libreria il Ghirigoro)

Harry passa l'estate alla Tana. Negli ultimi giorni estivi arriva la lista dei libri scolastici, molto più numerosi degli anni precedenti, ed Harry deve perciò recarsi assieme alla famiglia Weasley a Diagon Alley. Il mezzo utilizzato per recarsi nel posto è però totalmente sconosciuto ad Harry: essi utilizzano infatti della Polvere Volante, che permette di viaggiare di camino in camino. Harry, inesperto, invece di giungere a Diagon Alley finisce in un negozio di Notturn Alley, stradina dedicata alle Arti Oscure. Mentre Harry cerca di fuggire dal negozio Magie Sinister senza lasciar tracce, nel negozio entra Draco Malfoy con il padre Lucius; Harry, nascosto da un armadio, lo sente parlare con il commerciante di una vendita di oggetti Oscuri. 

Quando i Malfoy escono, Harry può uscire dal negozio, completamene smarrito nella sconosciuta stradina; con sua fortuna viene in suo soccorso Hagrid, il quale, trovatosi a Notturn Alley per procurarsi un repellente per lumache carnivore, porta Harry in salvo dai Weasley, con cui c'è anche Hermione, alla libreria il Ghirigoro a Diagon Alley. La libreria è molto affollata in occasione dell'arrivo di Gilderoy Lockhart, giovane scrittore autore di molti libri di testo dell'anno in corso ad Hogwarts. Lockhart, nel presentare la sua ultima autobiografia, Magicamente Io, al pubblico si accorge della presenza di Harry e lo invita a salire sul palco assieme a lui, annunciando alla folla di essere stato designato come docente di Difesa contro le Arti Oscure ad Hogwarts, al posto del defunto Raptor.

Liberatosi a fatica di Lockhart, Harry s'imbatte in Draco Malfoy, che lo canzona per essere andato sulla prima pagina dei giornali anche solo entrando in una libreria: Ginny e Ron cercano di difendere Harry, ma subito dopo arriva alla presenza di Harry, Ron, Ginny e Arthur Weasley Lucius, che comincia ad insultare malignamente i Weasley. Il signor Weasley cede alle provocazioni del signor Malfoy e si scatena una rissa fra i due, sotto gli occhi dell'intera libreria. I due, entrambi conciati male, vengono separati da Hagrid; Lucius Malfoy, che in precedenza aveva preso un consunto libro di seconda mano dal calderone di Ginny per evidenziare la povertà dei Weasley, lo ripone nel calderone della ragazza assieme ad un altro libro. Nessuno, però, se ne accorge.

Capitolo 5: Il Salice Schiaffegiante

(precedentemente Il Platano Picchiatore)

Arriva il primo settembre, giorno del rientro ad Hogwarts, e con tutta la buona volontà i Weasley giungono al Binario 9 e 3/4 a meno di dieci minuti dalla partenza dell'Espresso. Ad Harry e Ron, che avrebbero dovuto varcare la barriera per ultimi, accade però qualcosa di più che insolito: la barriera che conduce al binario è bloccata e i due ragazzi perdono il treno. L'unica via di scampo sta in quella Ford Anglia volante che Ron aveva utilizzato assieme a Fred e George per prelevare Harry da Privet Drive, così Ron si mette alla guida dell'auto volante ed attiva il congegno d'invisibilità, che però è evidentemente difettoso.

Dopo aver trovato il treno, il viaggio procede in una relativa calma fino all'arrivo ad Hogwarts. La macchina mal sopporta il duro viaggio compiuto e comincia a fare le bizze proprio all'arrivo, facendo scontrare Harry e Ron con un grande albero del parco, il Salice Schiaffeggiante. Quando il peggio pare passato, l'albero prende vita e comincia a colpire i due ragazzi con i suoi giganteschi rami: i due ne escono vivi per poco, ma la bacchetta di Ron è rotta e, in più, l'auto fugge via nella Foresta Proibita. Harry e Ron sono comunque arrivati tutti interi ad Hogwarts, ma la loro assenza non è sfuggita al professor Piton, che convoca la professoressa McGonagall per decidere la punizione che spetta ai due, sicuro di ottenere l'espulsione di questi ultimi; ma la McGonagall, assieme a Silente, decide di non espellere Harry e Ron e di limitarsi ad una punizione e ad una lettera ai parenti. Tornano alla Torre di Grifondoro dove tutti i Grifondoro, ad eccezione di Hermione, sono felicissimi di vederli.

Capitolo 6: Lockhart

(precedentemente Gilderoy Allock)

Il giorno seguente, a colazione, Ron riceve una Strillettera dalla madre che lo rimprova per aver rubato la macchina volante e per aver causato tanti problemi a suo padre al lavoro.

Le classi cominciano e la prima è Erbologia con i Tassofrasso. La Professoressa Sprout insegna agli studenti come rinvasare le Mandragole. La classe seguente è Trasfigurazione, durante la quale Ron ha problemi con la sua bacchetta, anche se ha provato ad aggiustarla con del Magiscotch. Più tardi, hanno la prima classe di Difesa contro le Arti Oscure con Lockhart, durante la quale fanno un quiz che tratta solo di lui. Egli, poi, libera dei Pixie della Cornovaglia nell'aula, causando il caos e lasciando Harry, Ron e Hermione a rimetterli nella gabbia.

Capitolo 7: Sussurri e Sanguemarcio

(precedentemente Mezzosangue e Mezzo Voci)

La Squadra di Quidditch dei Grifondoro ha una sessione di allenamento di Quidditch la mattina presto, ma quando cominciano, arriva la squadra di Serpeverde. Tutti loro hanno una scopa nuova, una Nimbus 2001, comprata da Lucius Malfoy per assicurarsi che Draco diventasse il nuovo Cercatore. Hermione dice che nessuno nella squadra di Grifondoro si è dovuto comprare l'ammisione; sono stati scelti per il talento. Draco chiama Hermione Sanguemarcio e Ron prova a maledire Draco, ma la maledizione si ritorce contro di lui e Ron comincia a vomitare delle lumache. Hermione e Harry lo portano alla capanna di Hagrid. Più tardi, Ron e Harry ricevono le loro punizioni. Ron passa la notte lucidando i trofei nella Sala dei Trofei, mentre Harry aiuta Lockhart a rispondere alle sue fan mail. Durante la punizione, Harry ude un sussurro sinistro che Lockhart non può sentire.

Capitolo 8: La Festa di Complemorte

Dopo aver coperto il pavimento di fango dopo l'allenimento di Quidditch, Harry stava per esser punito da Filch, quando Nick-Quasi-Senza-Testa crea un diversivo convincendo Peeves a rompere un Armadio Svanitore. Harry vede una lettera da SpeedyMagic per Filch e la legge. Scoprendo che Harry ha letto la sua lettera, Filch è molto imbarazzato e permette a Harry di andare facendogli giurare di non dire niente a nessuno. In cambio del diversivo, Harry avconsente ad andare alla festa di complemorte di Nick.

Il giorno di Halloween, invece di andare al banchetto con gli altri studenti, Harry, Ron e Hermione vanno alla cinquecentesima Festa di Complemorte di Sir Nicholas. Si annoiano subito e stanno per andare al banchetto quando Harry sente il sussurro per la seconda volta. Lo segue, ma prima di scoprire da dove viene, scoprono un messaggio scritto su un muro con il sangue:

«La Camera dei Segreti è stata aperta

Temete, Nemici dell'Erede»

— Scritta sul muro

Appesa poi c'è Mrs. Norris, la gatta di Filch. Gli studenti cominciano ad arrivare dalla Sala Grande e vendondo la scitta Draco grida "La prossima volta tocca a voi, Mezzosangue".

Capitolo 9: La scritta sul muro

Filch vuole che Harry sia punito, ma Silente esamina la gatta e conclude che era proprio una magia oscura che ha pietrificato Mrs. Norris e che Harry non è capace di averla fatta. Le Mandragole saranno usate per rianimare la gatta appena saranno cresciute abbastanza.

Gli studenti vogliono sapere più della Camera dei Segreti, allora durante la classe di Storia della Magia Hermione chiede informazione al Professor Binns. Con riluttanza, lui racconta il mito alla classe, che dice che Salazar Serpeverde costruì la Camera dopo una disputa fra lui e gli altri fondatori della scuola riguardo alla purezza di sangue degli studenti. La Camera può esser aperta solo dall'Erede di Serpeverde e dentro si trova un mostro che solo l'Erede può controllare. Il Professore dice che la camera è stata cercata, ma neanche Silente è riuscito a trovarla, quindi crede che non esista. Harry, Ron e Hermione cominciano a pensare che Draco sia l'Erede e Hermione decide che devono usare la Pozione Polisucco per scoprire la verità.

Capitolo 10: Il Bolide fellone

La Pozione Polisucco si trova in un libro del Reparto Proibito della Biblioteca di Hogwarts. Per ottenerlo, Hermione convince Lockhart a firmare un biglietto affinché lei possa prendere il libro De Potentissimis Potionibus in prestito. Ci vuole un mese per preparare la pozione e Hermione avvisa che la ricetta include ingredienti che si trovano solo nel deposito privato di Piton. Decide di preparare la pozione nel bagno delle ragazze al secondo piano dove abita Mirtilla Malcontenta e quindi nessuno lo usa.

Durante la prima partita di Quidditch per i Grifondoro, contro i Serpeverde, un Bolide attacca Harry e solo Harry. Siccome i Bolidi di solito attaccano tutti i membri di tutte e due le squadre, Harry si rese conto che il Bolide è stato stregato. Tuttavia, Harry riesce a prendere il Boccino e i Grifondoro vincono, ma non prima di essersi rotto il braccio a causa del Bolide. Lockhart viene e prova a fissarlo, contro la volontà di Harry, ma riesce solo a far svanire tutte le ossa del braccio.

Harry è ricoverato in ospedale per farsi ricrescere le ossa con la Pozione Ossofast. Durante la notte dolorosa, appare Dobby che rivela che era lui a stregare il Bolide provando di convincere Harry a tornare a casa. Era anche lui a bloccare l'entrata al Binario 9 ¾. Per disgrazia, rivela che la Camera è stata già aperta anni fa, prima di svanire. Pochi secondi dopo, Madame Pomfrey, Silente e la Professoressa McGonagall entrano in infermeria con Colin Creevey, che è stato pietrificato. È stato trovato con la sua macchina fotografica, ma la pellicola è stata bruciata.

Capitolo 11: Il Club dei Duellanti

I tre amici scoprono che Malfoy, Crabbe e Goyle passeranno le vacanze di Natale a Hogwarts, fornendo un'occasione perfetta per usare la Pozione Polisucco. Per finirla, bisogna rubare qualche ingrediente dal deposito privato di Piton. Durante la classe di Pozioni, mentre gli studenti preparano un Decotto Dilatante, Harry crea una distrazione lanciando un Fuoco d'artificio Filibuster al calderone di Goyle e Hermione riesce a trovare gli ingredienti senza che Piton sappia niente.

Una settimana dopo, comincia il Club dei Duellanti, un'organizzazione fondata da Gilderoy Lockhart per insegnare agli studenti come duellare. La prima e sola riunione è un disastro. Harry duella contro Malfoy, che evoca un serpente. Harry parla in Serpentese, ordinando al serpente di non attaccare Justin Finch-Fletchley. Siccome nessun altro capisce quello che dice, molti degli studenti cominciano a pensare che Harry aizzi il serpente e che sia l'Erede di Serpeverde perché anche Salazar Serpeverde parlava Serpentese.

Il giorno dopo, la classe di Erbologia è cancellata. Harry vuole spiegare a Justin quello che è successo il giorno precedente, ma quando Harry lo trova è stato pietrificato insieme a Nick-quasi-senza-testa. La professoressa McGonagall porta Harry nell'ufficio di Silente.

Capitolo 12: La Pozione Polisucco

Nell'ufficio di Silente, Harry assiste alla rinascita di Fawkes, la Fenice di Silente. Silente dice di non credere che Harry sia l'Erede di Serpeverde, però il resto della scuola ne è convinto.

A Natale, Harry riceve uno stuzzicadenti dai Dursley, una grossa scatola di caramelle mou da Hagrid, una copia de I Magnifici Sette da Ron, una penna d'aquila da Hermione e un altro maglione alla Weasley e un plum cake da Molly Weasley.

Dopo la cena di Natale, Crabbe e Goyle mangiano i pasticcini al cioccolato nei quali Hermione ha messo una Pozione Soporifera. Harry e Ron nascondono i Serpeverde in un ripostiglio dopo averne preso dei capelli. Hermione prova ad usare un capello che credeva fosse di Millicent Bulstrode, ma invece era del suo gatto e Hermione diventa mezzo-gatto. È ricoverata in ospedale per qualche settimana. Harry e Ron riescono a cambiare in Tiger e in Goyle e entrano nel Sotterraneo di Serpeverde con Malfoy, che gli dice di non essere l'Erede di Serpeverde. Rivela che la Camera fu aperta 50 anni fa e che quella volta una ragazza Babbana morì.

Capitolo 13: Il Diario Segretissimo

Nel bagno inondato di Mirtilla, Harry e Ron trovano un diario che apparteneva a T.M. Riddle. Ron si ricorda che Tom Riddle era studente a Hogwarts 50 anni prima, in quanto ricevette un premio per i Servigi Speciali Resi alla Scuola. Hermione deduce che Riddle ricevette il premio per aver scoperto chi era l'erede di Serpeverde.

Il 14 febbraio, Lockhart organizza una 'sorpresa' per gli studenti in cui dei nani vestiti da cupidi andranno in giro consegnando gli auguri di San Valentino. Ginny manda un San Valentino musicale a Harry che riceve nel corridoio. Mentre quest'ultimo prova a sfuggire al nano che glielo consegna, cade e versa l'inchiostro sopra tutti i contenuti della sua borsa da scuola.

Più tardi, Harry si rende conto che nonostante si fosse coperto d'inchiostro, il diario di Tom Riddle non è macchiato. Scrive nel diario e Tom risponde. Harry chiede a Tom se lui sa qualcosa della prima apertura della Camera dei Segreti e Tom mostra a Harry i suoi ricordi dell'evento; Armando Dippet, allora il preside di Hogwarts, disse a Tom che la scuola avrebbe dovuto chiudere perché una ragazza Babbana fu uccisa. Tom vide Hagrid con un ragno grande e riportò questo al professor Dippet. Dopo aver visto la memoria di Tom, Harry crede che sia stato Hagrid ad aprire la Camera dei Segreti e che il ragno era il mostro che si trovava dentro.

Capitolo 14: Cornelius Fudge

(precedentemente Cornelius Caramell)

Harry, Ron e Hermione decidono di non chiedere niente a Hagrid, sperando che gli attacchi smettano. Sono circa quattro mesi che Justin e Nick-Quasi-Senza-Testa sono stati pietrificati e sembra che l'aggressore abbia rinunciato una volta per tutte. Un giorno, Harry torna al dormitorio e trova la sua stanza messa a soqquadro. Qualcuno cercava il diario di Tom Riddle e lo aveva trovato.

Il giorno dopo, la partita di Quidditch tra Grifondoro e Tassorosso è cancellata a causa di un'altra aggressione. La Professoressa McGonagall porta Harry e Ron in infermeria per vedere Hermione, che è stata pietrificata insieme a Penelope Clearwater. Harry e Ron decidono che devono parlare con Hagrid. Mentre sono alla capanna sotto il Mantello dell'Invisibilità, arriva Cornelius Fudge, il Ministro della Magia che arresta Hagrid come precauzione. Viene anche Lucius Malfoy che annuncia la sospensione di Silente. Prima di partire della capanna, Silente dice:
«chiunque cerchi aiuto a Hogwarts lo troverà sempre.»
Albus Silente

e Hagrid dice che chi ha voglia di trovare qualcosa deve seguire i ragni.

Capitolo 15: Aragog

Harry e Ron decidono di seguire i ragni come Hagrid aveva detto. I ragni, che fuggono da Hogwarts verso la Foresta Proibita, li portano ad Aragog, l'Acromantula di Hagrid. Aragog spiega che Hagrid è innocente ma non dice cos'è il mostro e non permette a Ron e Harry di partire. Fortunamente, sono salvati dalla Ford Anglia volante.

Riflettendo su quello che Aragog ha detto, si rendono conto che la ragazza che morì nel bagno può essere Mirtilla.

Capitolo 16: La Camera dei Segreti

Harry e Ron vanno a trovare Hermione in ospedale e Harry scopre che nella sua mano c'è una pagina di un libro. La pagina parla del Basilisco e i ragazzi capiscono che Hermione aveva scoperto la natura del mostro nella Camera dei Segreti. Il basilisco uccide con gli occhi, ma nessuno è morto quest'anno perché nessuno l'ha visto negli occhi. Vanno a dire quello che sanno ai professori, ma quando arrivano alla Sala Professori sentono che Ginny è stata rapita dal mostro della Camera dei Segreti e che domani la scuola chiuderà. Siccome Lockhart ha passato tutto l'anno a dichiarare di saper dov'è l'ingresso della Camera dei Segreti, gli viene dato il compito di trovare Ginny dagli altri professori. Harry e Ron vanno all'ufficio di Lockhart per dirgli del basilisco, ma quando lo trovano lui si prepara per partire. Il professore ammette di essere un imbroglione: usa incantesimi di memoria contro i maghi che hanno veramente fatto le cose che descrive nei suoi libri. Poi prova a fare un Incantesimo di Memoria contro Ron e Harry ma loro riescono a disarmarlo. Harry e Ron portano Lockhart al bagno di Mirtilla.

Mirtilla racconta la storia della sua morte, dicendo che l'ultima cosa che aveva visto erano un paio di occhi gialli giganti vicino ad un lavandino, un rubinetto che non ha mai funzionato. Harry trova un serpente inciso su il rubinetto e dicendo 'Apriti' in Serpentese riesce ad aprire la Camera dei Segreti.

Lockhart ruba la bacchetta di Ron e prova ad usare un Incantesimo di Memoria contro di lui ma, siccome la bacchetta è rotta, l'incantesimo rimbalza, colpisce il professore e causa un'esplosione in cui Ron e Harry vengono separati da una parete di detriti di roccia. Ron rimane a spostare un po' di massi e Harry va a cercare Ginny. Harry trova una parete su cui sono scolpiti due serpenti. Col dire 'apriti' in Serpentese, apre la Camera dove si trova Ginny.

Capitolo 17: L'Erede di Serpeverde
Tom-Riddle-1-.jpg

Harry corre da Ginny che è svenuta. Tom Riddle appare e ruba la bacchetta di Ginny, rivelando che è stato lui ad aprire la Camera dei Segreti 50 anni fa e che per non tornare nell'orfanotrofio ha incastrato Hagrid. Creò il diario sperando che qualcuno continuasse il suo lavoro. Ginny ha scritto nel diario tutto l'anno e Tom ha preso il controllo su di lei. Poi Tom rivela che lui in realtà è Lord Voldemort.

Fawkes viene e porta a Harry il Cappello Parlante, in cui Harry trova la Spada di Godric Grifondoro. Tom evoca il basilisco, che Fawkes rende cieco affinché non possa uccidere Harry guardandolo. Harry riesce ad uccidere il Basilisco, ma non prima di esser morso dal serpente. Fawkes cura la ferita di Harry con le sue lacrime e Harry distrugge il diario usando la zanna del basilisco, riportando in vita Ginny.

Harry e Ginny tornano da Ron e Lockhart, che non si ricorda più chi è. Fawkes porta i quattro fuori dalla Camera e poi vanno nell'ufficio della Professoressa McGonagall.

Capitolo 18: Un Premio per Dobby

Nell'ufficio della Professoressa McGonagall, trovano lei, il Professor Silente, Molly e Arthur Weasley, che sono tutti felicissimi di vederli in vita. Harry e Ron ricevono entrambi un Premio Speciale per Servigi resi alla Scuola e duecento punti ciascuno per Grifondoro.

Poi Harry e Silente parlano da soli. Harry esprime la sua preoccupazione riguardo al fatto che il Cappello Parlante l'abbia quasi smistato nella casa di Serpeverde. Silente lo rassicura che solo un vero Grifondoro può riceve la Spada di Grifondoro dal Cappello Parlante. Gli spiega anche che sa parlare Serpentese perché Voldemort gli ha passato qualche potere quando ha provato ad ucciderlo.

Lucius Malfoy entra nell'ufficio, furioso che Silente sia tornato dopo esser stato sospeso, ma Silente spiega che gli altri membri del Consiglio della scuola hanno voluto che lui tornasse immediatamente dopo aver sentito che Ginny era stata rapita. In realtà, la maggioranza di loro non volevano che Silente se ne andasse, ma sono stati minacciati da Lucius.

Lucius sta per andarsene, ma Harry nasconde un calzino nel Diario di Tom Riddle, dandolo a Malfoy. Lucius lo dà a Dobby, che lo apre e scopre il calzino. Dobby è ora libero della schiavitù.

Le persone che erano state pietrificate sono riportate in vita, Hagrid è liberato da Azkaban, Lockhart è ricoverato nell'Ospedale di San Mungo e Lucius Malfoy viene licenziato dal suo posto nel Consiglio della scuola.

Harry torna per passare l'estate nel mondo dei Babbani.

Copertine

Copertine italiane

Copertine internazionali

  • UK
  • USA
  • Ucraina
  • Svezia
  • Paesi Bassi
  • Giappone
  • Finalndia
  • Spagna
  • Danimarca
  • Germania

Voci correlate

Inoltre su Fandom

Wiki a caso