Fandom

Italian Harry Potter Wiki

Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban

1 508pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comment1 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban è il terzo dei sette romanzi della saga di Harry Potter, scritta da J.K. Rowling.

Dedica

«A Jill Prewett e Aine Kiely, le madrine dello swing»

Trama

Capitolo 1: Posta via gufo

«Harry guardò la foto animata e un gran sorriso gli si allargò in volto quando vide tutti i nove Weasley che lo salutavano agitando freneticamente un braccio, in piedi davanti a un'alta piramide.»
— Narratore

Harry Potter, un giovane mago orfano, passa un'estate terribile alla casa dei suoi zii, PetuniaVernon Dursley. Ma, a mezzanotte del 31 luglio 1993, il suo tredicesimo compleanno, riceve dei biglietti e dei regali dai suoi compagni di Hogwarts, la scuola magica che frequenta. Ron Weasley, che è in vacanza in Egitto dopo che suo padre ha vinto la lotteria della Gazzetta del Profeta, gli regala uno Spioscopio Tascabile. Hermione Granger, in vacanza in Francia, gli manda un kit di manutenzione per scope. Rubeus Hagrid gli regala una copia del libro Mostro dei mostri. Riceve anche una lettera da scuola con un modulo di autorizzazione per le visite al villaggio di Hogsmeade.

Capitolo 2: Il grosso errore di Zia Marge

«Cattivo sangue non mente. Ora, non sto dicendo che la tua famiglia ha qualcosa che non va, Petunia, ma tua sorella era la mela marcia. Capita anche nelle migliori famiglie. Poi è scappata con un buono da nulla e ecco il risultato.»
Marjorie Dursley

Zio Vernon consente con riluttanza di firmare il permesso se Harry si comporta bene quando zia Marge, che non sa che Harry è un mago, viene a stare con loro per una settimana. Tutto va bene fino all'ultima notte, quando Marge chiama il padre di Harry "ubriaco". Arrabbiandosi, Harry non può controllare la sua magia e accidentalmente gonfia la zia come una mongolfiera. Pensando che sarebbe stato espulso della scuola o addirittura arrestato e finito ad Azkaban, Harry raccoglie il suo baule e la gabbia di Edvige, la sua civetta, e scappa da casa.

Capitolo 3: Il Nottetempo

«Comunque, hanno circondato Black in una via piena di Babbani; lui ha tirato fuori la bacchetta e ha fatto saltellare tutta la via, e così ci ha rimesso la pelle un mago più una dozzina di Babbani che passavano lì.»
Stanley Tiracorto

Harry arriva a Magnolia Crescent, dove vede un grande cane nero che lo fissa. Stupito, Harry cade indietro e il Nottetempo, un autobus viola a tre piani, arriva. Compra un biglietto per Londra da Stan Tiracorto, che gli racconta della fuga di Sirius Black, un carcerato di Azkaban, il carcere dei maghi. Quando arriva al Paiolo Magico, Harry incontra Cornelius Fudge, il Ministro della Magia, che gli dice che non è stato espulso della scuola e che può restare al Paiolo Magico a Diagon Alley.

Capitolo 4: Il Paiolo Magico

«Povero Grattastinchi, la strega ha detto che ce l'aveva in negozio da un secolo, nessuno lo voleva.»
Hermione Granger

Harry passa il resto dell'estate a Diagon Alley, comprando l'occorente per il suo terzo anno a Hogwarts e finendo i compiti sotto gli ombrelloni colorati della Gelateria Florean. L'ultimo giorno delle vacanze estive arrivano Hermione, Ron e il resto della famiglia Weasley. Gli amici vanno al Serraglio Stregato insieme. Ron compra dello Sciroppo Ratto per Crosta, che è un po giù di tono da quando è tornato dall'Egitto, e Hermione compra un gatto che si chiama Grattastinchi.

Quella notte, Harry ode per caso una conversazione fra Molly e Arthur Weasley e scopre che pensano che Sirius Black lo voglia uccidere per vendicare la morte di Voldemort.

Capitolo 5: Il Dissennatore

«Io mi sentivo strano, come se non potessi mai più essere felice...»
Ron Weasley
Prima di salire sull'Espresso per Hogwarts, Arthur Weasley chiede a Harry in privato di non andare a cercare Sirius Black, lasciando il ragazzo molto confuso. Raggiunge i suoi amici sul treno, e i tre condividono uno scomp
Dissennatore sull'Espresso per Hogwarts-1-.jpg
artimento con Remus Lupin, un nuovo insegnante che dorme nell'angolo. Dopo qualche ora, il treno si ferma e una figura ammantata sale. Quando entra nello scompartimento di Harry, il ragazzo sviene. Lupin l'attacca con un incantesimo e la figura esce. Lupin spiega che la figura era un Dissennatore, una creatura che prosciuga tutta la felicità da un luogo e che di solito fa la guardia ad Azkaban. Il Dissennatore cercava Sirius Black.

A scuola, la professoressa McGonagall chiama Harry e Hermione nel suo ufficio. Si assicura che Harry sia salvo dopo l'attacco del Dissennatore prima di parlare con Hermione in privato. Poi i tre vanno al banchetto nella Sala Grande. Albus Silente, il preside, annuncia che i Dissennatori faranno la guardia alla scuola fino alla cattura di Black e che ci sono due nuovi insegnanti: Remus Lupin sarà il professore di Difesa contro le Arti Oscure e Rubeus Hagrid insegnerà Cura delle Creature Magiche.

Capitolo 6: Artigli e foglie di tè

«Allora è bene che tu sappia, Potter, che Sybill Trelawney ha predetto la morte di uno studente all'anno da quando è arrivata in questa scuola. Nessuno è ancora morto.»
Minerva McGonagall

A colazione, gli studenti ricevono i loro orari. Sembra che ci sia un errore con l'orario di Hermione, che ha tre lezioni allo stesso tempo. Hermione insiste che ha deciso tutto con la professoressa McGonagall.

La prima lezione del giorno è Divinazione, una nuova materia per Harry, Ron e Hermione. Cominciano con la lettura delle foglie di tè e la professoressa Sybill Trelawney vede il Gramo, un presagio di morte, nella coppa di Harry. La prossima lezione è Trasfigurazione, in cui la professoressa McGonagall dice che la professoressa Trelawney ha predetto la morte di uno studente all'anno e nessuno è ancora morto.

Dopo pranzo, hanno la lezione di Cura delle Creature Magiche in cui interagiscono con degli ippogrifi. Benché sia ansioso, Harry riesce ad avvicinarsi a, e poi a volare a cavallo di, Fierobecco. Più tardi nella lezione, Draco Malfoy insulta Fierobecco, inducendolo a ferirlo. Hagrid ha paura che venga data la colpa a lui, anche se è stato Draco a provocare l'ippogrifo.

Capitolo 7: Il Molliccio nell'armadio

«Piton barcollò; ora indossava un lungo abito orlato di pizzo, in testa aveva un alto cappello con sopra un avvoltoio mangiato dalle tarme e agitava una grossa borsa scarlatta»
— Narratore

Martedì i Grifondoro hanno la lezione di Pozioni con i Serpeverde. Il professor Severus Piton costringe Ron e Harry ad aiutare Draco, che dice che gli fa male ancora il braccio. Harry scopre che è stato avvistato Sirius Black ad Hogsmeade e Malfoy allude che Harry abbia una ragione per vendicarsi.

Poi hanno la prima classe di Difesa contro le Arti Oscure con il professor Lupin. Fa una lezione pratica in cui gli studenti affrontano un Molliccio con l'incantesimo Riddikulus. Comunque, quando tocca a Harry affrontarlo, Lupin non gli permette di farlo, prendendo il suo turno. Il Molliccio si trasforma in una sfera bianca: la luna. Tocca a Neville Longbottom finirlo e il Molliccio dissolve in mille volute di fumo. Harry è molto deluso, pensando che Lupin non creda che sia capace di affrontarlo.

Capitolo 8: La fuga della Signora Grassa

«Oh, sì, Capodirettore, signore. Sa, si è arrabbiato moltissimo quando lei non l'ha lasciato entrare. Che caratteraccio, quel Sirius Black
Peeves

L'ultimo giorno di ottobre, gli studenti dal terzo anno in su vanno ad Hogsmeade. Harry, che non ha il permesso di andare, invece passa il giorno col professor Lupin. Lupin spiega che non ha permesso ad Harry di sfidare il Molliccio perché pensava che si trasformasse in Lord Voldemort e non voleva che facesse paura a tutti gli studenti. Piton arriva nell'ufficio di Lupin per portargli una pozione fumante. Lupin dice che è per una malattia.

Ron e Hermione tornano da Hogsmeade con un sacco di caramelle per Harry. I tre vanno al banchetto di Halloween insieme. Quando tornano alla Torre di Grifondoro, c'è una folla fuori dall'entrata. Il ritratto della Signora Grassa è stato distrutto da Sirius Black che si è arrabbiato dopo che lei si è rifiutata di farlo entrare.

Capitolo 9: Una grama sconfitta

«Fermati e combatti, fellone!»
Sir Cadogan

Silente manda tutti gli studenti nella Sala Grande a dormire. Gli insegnanti cercano Black in tutto il castello, ma non lo trovano. Mentre il ritratto della Signora Grassa viene restaurato da Argus Filch, Sir Cadogan fa il suo compito, sorvegliando l'entrata della Torre di Grifondoro.

Il giorno prima della prima partita di Quidditch dell'anno, il professor Lupin è malato. Ignorando il curriculum di Lupin, il professor Piton, che lo sostituisce, fa una lezione sui lupi mannari.

Il giorno della partita, c'è una pioggia terribile. Hermione fa l'incantesimo Impervius sugli occhiali di Harry affinché possa vedere. Durante la partita, i Dissennatori a guardia del castello entrano nel campo facendo svenire e cadere della scopa Harry. Cedric Diggory acchiappa il Boccino e i Tassofrasso vincono. Harry è ricoverato in infermeria e la sua scopa è stata completamente distrutta dal Salice Schiaffeggiante.

Capitolo 10: La Mappa del Malandrino

«Giuro solennemente di non avere buoni intenzioni»
George Weasley
Dopo la lezione di Difesa contro le Arti Oscure, il professor Lupin acconsente a insegnare a Harry come combattere contro un Dissennatore.
Harry riceve la Mappa del Malandrino-1-.jpg

La mappa del malandrino


L'ultimo weekend prima delle vacanze di Natale, c'è una visita ad Hogsmeade. Fred e George Weasley danno a Harry la Mappa del Malandrino, una carta magnifica che mostra dove sono tutte le persone nel castello e come usare i passaggi segreti, affinché Harry possa andare al villaggio con i suoi amici.

Harry usa un passaggio segreto della scuola per arrivare direttamente alla cantina del negozio di Mielandia dove incontra Hermione e Ron. Poi i tre vanno al pub I Tre Manici di Scopa per bere della Burrobirra. I professori Hagrid, Flitwick e McGonagall entrano al pub col Ministro della Magia, Cornelius Fudge, e Harry si nasconde sotto la tavola per non essere visto. Harry ode la loro conversazione, in cui dicono che Sirius Black è il padrino di Harry e come ha tradito i Potter e li ha consegnati a Lord Voldemort e poi ha ucciso Peter Pettigrew e una via piena di Babbani.

Capitolo 11: La Firebolt

«Malfoy! Aspetta che ti veda con quella! Ci resterà secco! Questa è una scopa mondiale!»
Ron Weasley

Dopo aver passato una notte insonne, Harry decide di andare a trovare Hagrid per chiedergli perché non gli aveva mai detto di Sirius Black. Ma quando arriva alla sua capanna con Ron e Hermione, trova Hagrid in lacrime perché Fierobecco avrà un'udienza davanti al Comitato per la Soppressione delle Creature Pericolose, che significa morte certa, secondo Hagrid. Il trio decide di aiutarlo a preparare una difesa per l'ippogrifo.

A Natale, Harry riceve una maglietta e delle tortine da Molly Weasley e una Firebolt da una persona sconosciuta. Hermione dice alla professoressa McGonagall che Harry ha ricevuto la scopa senza biglietto e lei la prende per controllare che non sia stata affatturata.

Capitolo 12: Il Patronus

«Puoi esistere anche senza l'anima, sai, purché il cuore e il cervello funzionino ancora. Mai non avrai più nessun idea di te stesso, nessun ricordo... nulla. Non è possibile guarire. Esisti e basta.»
Remus Lupin

Arrabbiati con Hermione perchè ha consegnato la nuova Firebolt di Harry alla professoressa McGonagall pensando che fosse un tranello di Sirius Black, Harry e Ron smettono di parlarle. Intanto, Harry comincia le sue lezioni anti-Dissennatore con il professor Lupin. Lupin gli insegna l'Incanto Patronus che Harry trova molto difficile, che non è molto soprendente: l'Incanto Patronus non è insegnato nemmeno agli studenti del settimo anno a Hogwarts perché è troppo complesso.

Dopo qualche lezione, Harry comincia a produrre un Patronus incorporeo. Lupin gli dice del Bacio del Dissennatore, il destino terribile di Sirius Black. Quando sta per tornare alla Torre di Grifondoro, incontra la professoressa McGonagall che gli restituisce la Firebolt. Harry decide di fare pace con Hermione, ma quando Ron si accorge che Crosta è sparito e sul suo letto ci sono macchie di sangue e peli rossi di gatto, Ron è più arrabbiato che mai con lei.

Capitolo 13: Grifondoro contro Corvonero

«Cho Chang [...] sorrise a Harry mentre le squadre si fronteggiavano dietro i loro Capitani e lui avvertì una lieve stretta delle parti dello stomaco»
— Narratore

Arriva il giorno della partita fra Grifondoro e Corvonero. Harry sta per acchiappare il Boccino quando ode Cho Chang, Cercatrice dei Corvonero, gridare perché ha visto tre Dissennatori. Harry usa con grande successo l'Incanto Patronus, ma i Dissennatori erano in realtà Draco Malfoy, Vincent Crabbe, Gregory Goyle e Marcus Flint in costume. La professoressa McGonagall, infuriata, toglie 50 punti a Serpeverde e li manda tutti in punizione.

Nel cuore della notte, Ron si sveglia gridando. Dice che Sirius Black era nel dormitorio con un pugnale. Tutti credono che sia stato un incubo, ma le tende del letto di Ron sono state tagliate e Sir Cadogan ammette di averlo lasciato entrare perché aveva la lista delle parole d'ordine che Neville Longbottom aveva perso.

Capitolo 14: L'ira di Piton

«Il signor Felpato vorrebbe sottolineare il suo stupore per il fatto che un tale imbecille sia diventato professore.»
— La Mappa del Malandrino

I professori cercano Sirius Black, ma lui sfugge alla cattura di nuovo. La Signora Grassa torna al suo ruolo di guardiana della Torre di Grifondoro, ma con la protezione di qualche Troll. Come punizione, Neville non può avere la parola d'ordine o andare a Hogsmeade per il resto dell'anno.

Harry e Ron vanno a trovare Hagrid, che li ha invitati per convincerli a fare pace con Hermione, che voleva solo proteggere Harry da Sirius Black. Ma quando tornano al castello, Hermione minaccia di dire alla McGonagall della Mappa del Malandrino se Harry fosse andato a Hogsmeade quel weekend, allora i ragazzi rimangono irritati.

Quel weekend, Harry va a Hogsmeade usando il Mantello dell'Invisibilità. Tutto va bene, fino al momento in cui Harry attacca Malfoy, Crabbe e Goyle e accidentalmente rivela la sua testa, che Malfoy vede. Quando Harry torna al castello, viene interrogato dal professor Piton, che trova la Mappa del Malandrino, ma non riesce ad usarla. Chiama Lupin ad esaminarla, e lui la confisca.

Hermione trova i ragazzi per dirgli che ha ricevuto una lettera da Hagrid che dice che Fierobecco ha perso la causa e che sarà giustiziato.

Capitolo 15: La finale di Quidditch

«Oh, andiamo... 'la sorte l'ha informata'... chi li decide gli esami? Lei! Che profezia straordinaria!»
Hermione Granger

L'esecuzione di Fierobecco riconcilia il trio. Ron promette di aiutare Hermione a preparare un appello per Fierobecco perché Harry sarà troppo impegnato con l'allenamento di Quidditch. Dopo aver sentito Malfoy insultare Hagrid, Hermione lo schiaffeggia in faccia. Poi salta accidentalmente la classe di Incantesimi. Nella classe di Divinazione, la sua pazienza finalmente si esaurisce e abbandona la materia.

Dopo le vacanza di Pasqua, arriva il giorno della finale di Quidditch. Per vincere la Coppa di Quidditch, i Grifondoro devono essere in vantaggio di cinquanta punti prima che Harry prenda il Boccino. I Serpeverde usano tattiche scorrette, ma alla fine Harry acchiappa il Boccino al momento giusto e Grifondoro vince la Coppa.

Capitolo 16: La profezia della Professoressa Trelawney

(precedentemente La profezia della Professoressa Cooman)

«Accadrà questa notte»
Sybill Trelawney

Il 2 giugno comincia la settimana degli esami. Durante l'esame di Divinazione di Harry, la professoressa Trelawney va in trance e rivela una profezia vera, in cui predice il ritorno del servo di Lord Voldemort al maestro. Nel frattempo, Fierobecco perde il suo appello. Hermione va a raccogliere il Mantello dell'Invisibilità dalla statua della strega orba e il trio va a consolare Hagrid prima che l'ippogrifo sia giustiziato. Alla capanna di Hagrid, Hermione trova Crosta in un bricco. Poi arrivano Silente, Fudge e il boia, Mcnair. Il trio scappa dalla porta sul retro e sembra che Fierobecco sia giustiziato.

Capitolo 17: Gatto, topo e cane

«È lui il cane... È un Animagus»
Ron Weasley

Mentre il trio torna al castello, arriva Grattastinchi. Crosta scappa e Ron lo insegue. Lo riprende, ma non prima di essere visto dal grosso cane nero che Harry ha visto pensando che fosse il gramo. Il cane trascina Ron sotto il Salice Schiaffeggiante, rompendogli la gamba e Harry e Hermione li seguono, scoprendo che il passaggio finisce nella Stamberga Strillante. Il cane è, in realtà, la forma Animagus di Sirius Black, che ammette di esser responsabile per la morte dei genitori di Harry.

Arriva Lupin, che Hermione accusa di aver aiutato Black e di essere un lupo mannaro. Lupin ammette quest'ultimo fatto, ma non il primo. Spiega di aver visto il trio sulla Mappa del Malandrino, che lui creò con i suoi amici, e di aver visto anche Peter Pettigrew, sotto forma di Crosta.

Capitolo 18: Lunastorta, Codaliscia, Felpato e Ramoso

«Digli quello che vuoi. Ma fai in fretta, Remus. Voglio commettere l'assassinio per il quale sono stato condannato...»
Sirius Black

Harry, Ron e Hermione non credono che Crosta sia Peter Pettigrew, ma Lupin gli racconta la storia di come Peter, Sirius e James sono riusciti a diventare degli Animagus per poterlo accompagnare quando diventava lupo mannaro e andava alla Stamberga Strillante affinché non potesse far male a nessuno. Pettigrew era un topo, assai piccolo da poter scivolare sotto i rami del Salice Schiaffeggiante e toccare il nodo che lo blocca.

Rivela anche la ragione per l'anomosità fra lui e Piton. Durante il loro tempo a Hogwarts, Sirius giocò un tiro a Piton che sarebbe finito con quest'ultimo morto, ferito o addirittura morso dal lupo mannaro Lupin se James non l'avesse salvato. Appena Lupin spiega questo, Piton si toglie il Mantello dell'Invisibilità di Harry.

Capitolo 19: Il servo di Voldemort

«Se sei stato migliore da topo che da umano, non c'è molto di cui andar fieri, Peter»
Sirius Black

Lanciando tre Incantesimi di Disarmo nel stesso momento, Harry, Ron e Hermione fanno svenire Piton. Sirius rivela che è fuggito da Azkaban dopo aver visto Pettigrew nella foto della famiglia Weasley nella Gazzetta del Profeta. Spiegò che è entrato nella Torre di Grifondoro per uccidere Pettigrew con l'aiuto di Grattastinchi, che ha rubato a Neville la lista delle parole d'ordine.

Secondo Black, Pettigrew era il Custode Segreto dei Potter perché all'ultimo momento Black pensava che fosse una buona idea. Ma Pettigrew li ha traditi consegnandoli a Lord Voldemort. Sirius ha cercato Pettigrew per ucciderlo, ma nel mezzo di una strada babbana Pettigrew ha incastrato Black per l'assassinio di dodici Babbani e di se stesso, tagliandosi un dito prima di trasformarsi in un topo. Black e Lupin costringono Pettigrew a tornare nella sua forma umana. Prima che Lupin e Black uccidano Pettigrew, Harry li ferma, dicendo che suo padre non avrebbe voluto che i suoi amici diventassero assassini. Suggerisce di portarlo, invece, dai Dissennatori.

Capitolo 20: Il Bacio dei Dissennatori

«Sei matto? Ma certo che voglio lasciare i Durlsey! Tu hai una casa? Quando posso venire?»
Harry Potter

Sirius propone a Harry di andare ad abitare con lui e il ragazzo accetta con entusiasmo. Il gruppo porta Pettigrew verso il castello quando Lupin comincia a trasformarsi in lupo mannaro e Pettigrew fugge. Un centinaio di Dissennatori arriva e prova a baciare Harry, Hermione e Sirius. Prima di svenire, Harry vede una figura che evoca un Patronus nella forma di un cervo per salvarli e sviene pensando che fosse suo padre.

Capitolo 21: Il segreto di Hermione

«Quello che ci occorre è più tempo»
Albus Silente

Quando Harry e Hermione si svegliano, si trovano nell'infermeria. Harry prova a spiegare al Ministro che Sirius è innocente, ma Piton lo ha convinto che Harry, Hermione e Ron sono stati confusi da Black. In privato, Silente spiega che non possono cambiare le idee di Fudge e invece da delle istruzioni a Hermione. Lei rivela che ha una GiraTempo, un congegno capace di viaggiare nel tempo, e i due vanno indietro di tre ore.

Vanno a salvare Fierobecco, facendolo vedere da Mcnair prima di entrare nella capanna affinché lui pensi che l'ippogrifo sia fuggito invece di essere liberato da Hagrid. Si nascondono nella Foresta Proibita e vedono se stessi attaccati dai Dissennatori. Harry si rende conto che è stato lui ad evocare il Patronus e lancia l'incantesimo per salvarli. Volano a cavallo di Fierobecco alla Torre Ovest dove liberano Sirius, che fugge con Fierobecco.

Capitolo 22: Ancora posta via gufo

Vernon Dursley: «Padrino? Tu non hai un padrino...»
Harry Potter: «Sì che c'è l'ho. Era il migliore amico di mamma e papà. È stato condannato per omicidio, ma è fuggito della prigione dei maghi e ora è latitante. Comunque vuole tenersi in contatto con me... per sapere cosa mi succede ed essere sicuro che io sia felice...»
— Harry racconta a Vernon di Sirius Black

Harry e Hermione tornano in tempo in modo che Silente possa farli entrare nell'infermeria quando i loro stessi del passato sono spariti con la GiraTempo. Poco dopo, Piton irrompe furioso perché Black è fuggito e crede che Harry abbia qualcosa a che fare con la sua fuga. Ma Poppy Pomfrey afferma che Harry non è uscito mai dall'infermeria. Fudge va ad informare la Gazzetta del Profeta che Black è scappato.

Il giorno dopo, mentre passano un pomeriggio tranquillo guardando il Lago Nero, Hagrid va a dire a Harry, Ron e Hermione che Lupin sta per andare via. Harry va a trovarlo e lui spiega che i genitori non vogliono che un lupo mannaro sia un insegnante. Restituisce a Harry il Mantello dell'Invisibilità e la Mappa del Malandrino. Poi arriva Silente a dire che la sua carrozza è al cancello.

Parlando con Silente, Harry gli dice della profezia della professoressa Trelawney e che rimpiange di non aver ucciso Pettigrew prima che potesse tornare da Voldemort. Silente dice che Pettigrew gli deve la vita, cosa che sarà molto utile in futuro. Al banchetto di fine anno, Grifondoro vince la Coppa delle Case e la Coppa di Quidditch.

Sull'Espresso per Hogwarts, Hermione dice che ha restituito la GiraTempo al Ministero della Magia e che l'anno prossimo non farà Babbanologia affinché possa avere un'orario normale. Harry riceve una lettera da Sirius portata da un gufo che Sirius regala a Ron. Gli da il permesso di andare a Hogsmeade l'anno prossimo.

Quando arriva a King's Cross, Harry dice a Vernon di aver un padrino e Ron gli chiede di venire alla Coppa del Mondo di Quidditch con lui durante l'estate.

Copertine

Copertine italiane

Copertine internazionali

Voci Correlate

Inoltre su Fandom

Wiki a caso