Wikia

Italian Harry Potter Wiki

Doni della Morte

Discussione0
1 354pagine in
questa wiki

I Doni della Morte compaiono nell'ultimo libro appunto "Harry Potter e i Doni della Morte". Secondo una leggenda (poi rivelatasi vera) sono tre oggetti che la Morte regalò agli umani.

La leggendaModifica

La leggenda narra di tre fratelli che dovevano attraversare un fiume dove di norma molte persone morivano travolte dalla corrente. I tre fratelli miracolosamente riescono a superarlo e a quel punto gli compare dinanzi la Morte. La Morte voleva ricompensare i tre fratelli per la volontà con cui gli erano sfuggiti e disse che avrebbe dato un dono a ciascuno dei tre. Il primo chiese la bacchetta più potente che ci fosse e la Morte gli diede la bacchetta di Sambuco, il secondo gli chiese qualcosa in grado di rimettere in vita in propri cari e la Morte gli diede la pietra della Resurrezione. Il terzo fratello gli chiese qualcosa con cui sfuggire alla morte stessa per sempre e a malincuore la Morte gli diede un mantello dell'Invisibilità. La leggenda si conclude dicendo che i primi due fratelli morirono a causa dei doni e questi ultimi andarono dispersi,tranne il terzo che alla morte lasciò il suo mantello al figlio e si ricongiunse  alla Morte stessa come una vecchia amica. Infine si narra che chi possegga i tre doni tutti insieme diventi Padrone della Morte...

L'importanza nella trama Modifica

Immaginegh

Il mantello dell'invisibilitàModifica

Molti personaggi hanno un mantello dell'invisibilità. Harry Potter ne avrà uno in regalo sin dal primo anno. Visto che il suo mantello è durato ben sette anni dedussero che fosse uno dei Doni della Morte, infatti si scoprì che era vero. Comunque fu di grande utilità a Harry perché poteva andare in luoghi a lui proibiti senza essere visto.

La pietra della resurrezioneModifica

Quando Severus Piton fu ucciso da Voldemort perchè quest'ultimo credeva erroneamente che la bacchetta di Sambuco apparetenesse a Piton stesso, Harry prende un pensiero del professore e lo getta nel pensatoio scoprendo che quando fu colpito dalla maledizione diciassette anni prima una parte di Voldemort si era legata a lui tramite la cicatrice e quindi per uccidere Voldemort doveva morire. Quando ormai crede che Silente lo abbia protetto non per amore ma per l'utilità che avrebbe avuto contro Voldemort, scopre che nel boccino d'oro (il primo preso da Harry a Quidditch) dato da Albus Silente in eredità a Harry c'è la pietra della resurrezione lui la butta per terra e quando viene ucciso da Voldemort resuscita dopo un breve svenimento.

La bacchetta di SambucoModifica

Quando Voldermort viene a sapere che la bacchetta di Sambuco era di Silente e si trova nella sua tomba la va a prendere. La bacchetta però gli fa resistenza perché in realtà è di Draco Malfoy che aveva disarmato Silente prima che Piton, come d'accordo con la sua vittima, lo uccidesse. Voldemort credendo che la bacchetta fosse di Piton lo uccide. Dopo di che Harry, venuto a sapere di contenere una parte di Voldemort, si consegna a quest'ultimo il quale lo uccide non sapendo che lui ha usato la pietra della Resurrezione. Quando Harry resuscita e inizia tra i due la battaglia finale la bacchetta fa ancora resistenza a Voldemort perché in realtà appartiene a Harry che aveva disarmato Draco Malfoy nella Stanza delle Necessità mentre era alla ricerca di un pezzo dell'anima di Voldemort. Quando ormai Voldemort non ha più Horcurx lancia un Avada Kedavra a Harry. Ma dato che una bacchetta non uccide mai il suo proprietario questa vola in mano a Harry. A quel punto la maledizione di Voldermort è rivolta contro se stesso in quale, ricevendola di nuovo per la seconda volta da diciassette anni, muore. Infine Harry la spezzò e la butto via affinchè non andasse nelle mani sbagliate un giorno.

Nella rete di Wikia

Wiki a caso