Wikia

Italian Harry Potter Wiki

Bolcino d'Oro

Discussione0
1 359pagine in
questa wiki
Bolcino-d'Oro-Golden-Snidget
Bolcino d'Oro
Informazione specie
Nome alternativo

Golden Snidget

Stato

In pericolo

Informazione fisica
Piume

Dorate

Occhi

Rossi

Il Boccino d'Oro o Golden Snidget è un uccello.

DescrizioneModifica

AspettoModifica

Il Boccino d'Oro è un uccello minuscolo[1] e completamente rotondo con il becco lunghissimo e sottile e gli occhi come gemme rosse.[2] Grazie alle giunture rotanti delle ali, il Boccino è estremamente veloce e può cambiare direzione all'istante.[2]

ClassificazioneModifica

Ufficio Regolazione e Controllo delle Creature Magiche ha classificato il Boccino d'Oro come XXXX (pericoloso/richiede una conoscenza specialistica/trattabile da un mago esperto). Questa classificazione è dovuta semplicemente al fatto che chiunque lo catturi incorre in pesanti sanzioni.



StoriaModifica

Fin dal 1100, la Caccia allo Snidget era uno sport molto popolare[1] perché gli occhi e le piume del Bolcino valutano molto.[2]

Nel 1269 la Caccia allo Snidget fu combinata con il Quidditch quando il Capo del Consiglio dei Maghi Barberus Bragge portò un Golden Snidget ad una partita di Quidditch, promettendo 150 galleoni al giocatore che l'avesse catturato. Modesty Rabnott, protestando lo trattimento barbarico dell'uccello, liberò lo Snidget. Tuttavia, l'idea di Bragge si diffuse e i Bolcini d'Oro ben presto furono liberati in ogni partita di Quidditch. Le squadre avevono un giocatore con il compito di catturarlo, il Cercatore. Quando il Bolcino fu ucciso la partita finiva e la squadra del Cercatore che l'aveva catturato otteneva 150 punti in onore dei 150 galleoni di Bragge.[1]

Entro la metà del quattordicesimo secolo, Elfrida Clagg, il Capo del Consiglio dei Maghi decretò il Bolcino d'Oro specie protetta. La Riserva di Golden Snidget Modesty Rabnott venne fondata nel Somerset.[1] Il Bolcino è classificato XXXX non perché sia pericoloso ma perché severe punizione sono inflitte a chi lo catturi o gli faccia del male.[2]


ApparizioneModifica

NoteModifica